ADIGE.....BUONA LA PRIMA!!!!!!!!


Qualche giorno fa preso dalla più grande crisi di astinenza da “acqua fredda” ho deciso di passare una giornata di pesca in uno dei fiumi più interessanti per noi amanti della trota….l’Adige nel tratto Trentino. Questo fiume apre alla pesca con la prima domenica di febbraio e diventa meta di pellegrinaggio per molti pescatori delle regioni limitrofe ove la pesca apre un mese dopo. Con un amico individuiamo un tratto che ci sembra molto buono con un spot di tipo misto, volevamo capire in fretta dove potevamo localizzare le trote, se in raschi, in buche o in delle piane e in questo caso affrontare un settore misto dal tratto breve diviene un buon indicatore su come impostare la giornata. Di primo mattino ci accompagna un timido sole che già mi fa intuire la strategia di ricerca, ovvero concentrarmi sulle grandi piane a corrente e profondità moderata in virtù del fatto che le trote non disdegnano nei mesi freddi qualche raggio di sole che rende meno cruda la temperatura del acqua ma sopratutto in queste zone le trote trovano anche del foraggio come temoli  vaironi e piccoli barbi. 
Provate zone un po’ più profonde con un minnow di tipo affondante arriviamo in una grande piana e vista la scarsa profondità  opto per una delle mie esche preferite…. il Finder jerk 110 con un colore naturale e dopo poco sbam!!!! Dal centro fiume arriva la mangiata di una bella trota fario che in breve tempo entra nel  guadino e dopo qualche istante riesco a incannare anche la prima marmorata, un esemplare di piccola taglia ma che come prima del anno mi da sempre tanta gioia. Dopo un match a mangiare e bere delizie locali in una bella trattoria con il mio amico decidiamo di spostarci più a valle in un posto più Wild e difficile ma con delle caratteristiche da big fish, purtroppo nel pomeriggio si alza un forte vento che ci fa diventare letteralmente pazzi e che limita molto il campo di azione dei nostri lanci ma proprio prima del imbrunire in un raschio mi parte in canna una Marmorata che anche se di modeste dimensioni ho apprezzato molto per la sua livrea fantastica e che  mi ha fatto comunque divertire per la sua combattività.

 L’Adige  è un fiume fantastico per cercare la trota dei sogni ma allo stesso tempo e molto tecnico e il cappotto è sempre dietro l’angolo, i continui cambiamenti di livello del acqua e della sua trasparenza e la temperatura  molto fredda lo rendono uno spot molto impegnativo ma che gli danno quel fascino particolare che mi spinge a macinare ore di macchina per poterlo sfidare ogni anno.

LUCA PASSARELLA 
SPINNING PASSION STAFF

2 commenti:

  1. Che canna avete utilizzato?

    RispondiElimina
  2. Ciao ho utilizzato la Molix Skirmjan trout series 7'3" da 10-45 gr....

    RispondiElimina